Multipla Club Italia

Home Page
Chi Siamo
Statuto
Vita Associativa
Iniziative    
Autoraduni
Convenzioni
Modelli e Caratteristiche
Natural Power
News
Curiosità e Foto
Fiat 600 Multipla
Bacheca
Dove Siamo
Iscrizioni e Contatti












 
Fiat 600 Multipla


La prima Fiat Multipla è del 1956
Fiat 600 D Multipla - Anno 1960
Fiat 600 D Multipla
Anno 1960
Non tutti lo sanno, ma la prima Fiat Multipla nacque da un'idea dell'ingegner Dante Giocosa, capo progettista della Fiat, che nel 1956 decise di anticipare il concetto oggi molto in voga delle cosiddette "monovolume".
L'esigenza giunse dal fatto che occorreva sostituire con una vettura dall'uso promiscuo la 500 C Giardiniera Belvedere e fare in modo che si potesse realizzare il sogno di avere una vettura adatta indifferentemente alle necessità familiari o a quelle di lavoro.
Fu così che Giocosa rilevò nella 600 berlina la possibilità di realizzare il progetto, ma il motore posteriore avrebbe creato non poche difficoltà. Ecco perché inventò due grandi portiere laterali, avanzò il posto di guida e la possibilità di inserire due posti in più al centro della vettura. In questa maniera si poteva configurare l'interno a seconda delle diverse esigenze e gli stessi sedili (sei in tutto) potevano essere ripiegati, abbattuti e quelli posteriori persino nascosti sotto il pavimento.
Alla fine il risultato fu un auto al di fuori del comune, la cui commercializzazione venne apprezzata soprattutto da tassisti, artigiani e religiosi, tanto che le Fiat Multipla vennero quasi subito associate alle suore e ne nacquero persino delle simpatiche barzellette.
Il motore era un quattro cilindri di 633 cc e la tenuta di strada si rivelò subito efficace grazie alle sospensioni anteriori con doppi bracci triangolari ed oscillanti.
La stampa dell'epoca sollevò molti dubbi per la sua inconsueta forma (proprio come si è verificato per la moderna versione del 1998) e venne addirittura indetto un referendum - da un noto mensile specializzato tuttora esistente - per modificarne la linea.
Tuttavia, nel 1960 venne rinnovata la meccanica con l'aumento della cilindrata a 767 cc e la velocità massima fu portata a 105 chilometri orari grazie alla potenza dei 29 cavalli. La nuova versione si chiamò 600 D Multipla ed esteticamente si riconosceva dalle quattro feritoie di ventilazione ricavate sul cofano posteriore e per l'installazione di serie dello specchietto retrovisore esterno per ottemperare alle prescrizioni del nuovo Codice della Strada.
Fiat 600 D Multipla
Fiat 600 D Multipla
Anno 1960
Dal 1956 al 1967 la Fiat 600 Multipla venne prodotta in 243.000 esemplari, un risultato giudicato ragguardevole benché inferiore al modello berlina. Oggi di queste vetture ne sono rimaste davvero poche ed i fortunati possessori le conservano gelosamente perché diventa sempre più difficile trovare i pezzi originali in caso di danno.
Dal nostro iscritto Giovanni Romano di Reggio Emilia, riceviamo volentieri le foto di questa vettura. Un analogo modello è stato recentemente utilizzato nella fiction televisiva "Papa Luciani, il papa del sorriso", laddove l'allora parroco don Albino Luciani accompagno in uno spostamento quello che sarebbe diventato Papa Giovanni XXIII°.

Anche la Polizia Stradale usava la Fiat 600 - Multipla
Persino l'allora Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza (oggi Polizia di Stato) decise di utilizzare la Fiat Multipla e diversi esemplari vennero dati in dotazione alla Polizia Stradale a seguito dell'ampia versatilità che ancora oggi permette a tanti comandi di Polizia Municipale di acquistare il modello in attuale commercio. Il nostro Presidente, Massimo Ruozzi, che è anche Assistente Capo proprio della Polizia di Stato, dopo un'attenta ricerca sul sito istituzionale ha scoperto uno degli esemplari in uso alla Polizia Stradale, utilizzato nella trascorsa festa del Corpo.
Da notare che il logo posto davanti alla vettura, riproduce esattamente quello che attualmente compare nel portellone posteriore della prima versione (1998) e sull'apparecchio cd del modello attuale.


Il mensile "Ruoteclassiche" dedicata la copertina a Fiat 600 Multipla
La Fiat 600 “Multipla” è stata - ed è tuttora - una vettura che ha destato non soltanto la curiosità ma anche l'interesse di tante persone, a cominciare dai collezionisti di auto d'epoca che ne hanno colto le molteplici peculiarità.
A testimoniarlo anche la prestigiosa rivista “Ruoteclassiche” che nell'aprile del 2001 ha dedicato la pagina di copertina proprio alla Fiat 600 “Multipla”, apostrofandola simpaticamente “Sorella Multipla” per richiamare l'allora consuetudine delle comunità religiose che acquistando questa vettura trovavano soddisfatte le più svariate esigenze.
Locandina RuoteClassiche
Con un servizio a firma di Alfredo Albertini, in ben 10 pagine vengono illustrate le forme, i modelli, le caratteristiche tecniche e motoristiche della Multipla 600, senza dimenticare di evidenziare alcune particolarità come la possibilità di creare al suo interno un vero e proprio letto matrimoniale o di asportare in tutto o in parte i sedili posteriori.
Per lo stesso motivo, si legge nel bel servizio, la Fiat 600 “Multipla” venne preferita anche dai tassisti, i quali potevano trasportare più persone o sistemare adeguatamente i bagagli.
Una piccola curiosità: nel 1967, quando la Fiat decise di toglierla dal mercato, il prezzo di acquisto era di 780.000 lire, 30.000 in più di quel che costava la “850”. Di seguito riportiamo alcune fotografie tratte dal servizio pubblicato su “Ruoteclassiche”.


La Fiat 600 Multipla conquista la Germania
Il responsabile provinciale del Multipla Club Italia di Bologna, Massimo Cavallari, ci ha inviato alcune fotografie della Fiat 600 Multipla tratte da internet dove - oltre a poter ammirare in primo piano questa bella automobile - apprendiamo che la stessa fu esposta durante una manifestazione automobilistica svoltasi in Germania. Fiat 600 Multipla
Da notare, fra le varie cose, la posizione della ruota di scorta sistemata anteriormente davanti al posto del passeggero e i seggiolini posteriori fissati su di una staffa che permetteva di ribaltarli all'indietro.
Fiat 600 Multipla Fiat 600 Multipla